"IL VINO E' IL CANTO DELLA TERRA VERSO IL CIELO"

L. Veronelli

 
Carrello

I NOSTRI VITIGNI, IL NOSTRO TERRITORIO ALLA BASE DEL NOSTRO VINO

Pignoletto è il nome del vitigno autoctono da cui si ottiene questo vino unico.  Il terreno collinare calcareo, argilloso e molto drenato caratteristico delle nostre zone gli conferiscono le caratteristiche tanto apprezzate. La foglia è pentagonale e trilobata, seno peziolare a V ampio, di colore verde cupo, lucida e liscia superiormente, mentre la pagina inferiore è più chiara. Il grappolo è medio, compatto, allungato e quasi cilindrico con alatura. L’acino è medio, di forma allungata e di colore verde ambrato. Il tralcio legnoso è lungo, robusto ed elastico, ma poco ramificato. Con germogliamento abbastanza precoce, verso la seconda decade di aprile, e maturazione delle uve intorno alla seconda decade di settembre.

Il vitigno Pinot Chardonnay proviene dalla Borgogna (Francia) zona con terreno calcareo argilloso e molto drenato come quello della nostra azienda. Il grappolo è piccolo e compatto, l’acino, giallo dorato è medio e tondeggiante.

Il vitigno delle uve Sauvignon proviene dalla Gironda (Francia) e ha trovato nei terreni aziendali le condizioni ideali per lo sviluppo pieno. Il grappolo è medio piccolo, cilindrico e compatto. L’acido è giallo chiaro, medio piccolo e sferico.

Il vitigno Cabernet Sauvignon proviene dal circondario della Gironda (Francia) e fu importato verso la fine dell’800. Il nostro terreno di collina argilloso e calcareo ne consentono un allevamento a media espansione con germogliamento tardivo e maturazione delle uve nella prima decade di ottobre. La foglia pentagonale è di media grandezza a seno peziolare chiuso con lembo piano; la pagina superiore è glabra, verde scura ed opaca, l’inferiore verde chiara. In autunno la foglia si veste di un bel color rosso vivo. Il grappolo è piccolo, cilindrico, con un’ala molto pronunciata. L’acino a sfera è medio con buccia di colore delle diverse sfumature del viola.

Barbera. Il vitigno è tra i più diffusi in Italia, di origine ignota anche se si ritiene provenga dalle terre del Monferrato. La foglia è di media grandezza con cinque lobi, la pagina superiore è verde scuro e liscia, quella inferiore è coperta da un leggero pelo vellutato. In autunno le foglie assumono una colorazione rossiccia. Il grappolo è di media grandezza, piramidale; l’acino è sferico, medio grande e con buccia di colore bluastro scuro. Il germogliamento è precoce e la maturazione avviene verso la fine di settembre.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© LA MARMOCCHIA SOC. AGR. S.S. Via Sant'Apollinare 2785 40050 Castello di Serravalle (BO)